Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy cliccando sul pulsante "maggiori informazioni". Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Narciso

Il narciso è un fiore estremamente bello e molto decorativo.

Le varietà più conosciute sono:
• N. cyclamineus, alto 10-20 cm, giallo, da 2 a 3 fiori per stelo;
• N. bulbocodium (narciso crinolina), alto da 10 a 20 cm;
• N. poeticus (narciso dei poeti), alto 40 cm, corolle bianche con corona arancio;
• tra i N. pseudonarcissus, "trombette", le varietà più adatte (40 cm) hanno fiore piccolo.

Fioritura

a marzo o maggio a seconda della specie.

Famiglia

Amaryllidaceae.

Origine

Europa centrale, occidentale e meridionale, Algeria.

Esposizione

Soleggiata. Proteggere le piante in fiore dalle ultime gelate. Substrato: terriccio universale, terra da giardino argillo-sabbiosa, comune terra da vaso mista a sabbia.

Messa a dimora

In autunno sistemare i bulbi a circa 10cm di distanza e a 5-10 cm di profondità oppure in primavera acquistare esemplari già in fiore.

Cure colturali

Tenere il terriccio umido fino alla ripresa vegetativa, quindi annaffiare con moderazione e concimare. Dopo la fioritura trasferire i bulbi in giardino e concimare ancora una volta.

Cure particolari

Eliminare il fogliame completamente secco.

Cure invernali

Tenere le cassette con i bulbi al buio e al fresco, portare alla luce al momento della germogliazione. Non lasciare mai seccare il terriccio. Spesso il secondo anno non si hanno buoni risultati. Parassiti e malattie: marciume dei bulbi causato da ristagni d'acqua.

Moltiplicazione

Non è possibile nella coltura in vaso; in giardino tramite bulbilli.

Buono a sapersi

Prestare attenzione nel maneggiare i bulbi dei narcisi poichè sono velenosi.