Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy cliccando sul pulsante "maggiori informazioni". Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Corbezzolo

Il corbezzolo è un arbusto o piccolo albero sempreverde a fioritura invernale, che grazie al verde brillante del fogliamo ovoidale, risulta ornamentale nella stagione estiva.

Fioritura

Da novembre a marzo.
Contemporaneamente sono presenti sulla pianta i frutti dell’anno precedente.

Famiglia

Ericaceae

Origine

bacino mediterranco

Esposizione

Da pieno sole a mezz’ombra, al riparo dal vento.

Substrato

Comune terra da giardino o da vaso

Cure colturali

Durante il periodo vegetativo annaffiare abbondantemente.
Evitare il disseccamento del terriccio ma anche i ristagni d’acqua! Sino ad agosto concimare ogni settimana.
>Cure particolari: essuna.
Cure invernaii: il corbezzolo tollera brevi esposizioni sotto zero (fino a -5°C) e può quindi essere ritirato anche a stagione avanzata.
Condizioni ottimali: ambiente luminoso e temperature tra 2 e 8 °C.
Mai lasciar asciugare completamente il pane di terra.
Se occorre, rinvasare a primavera.
Mettere in posizione luminosa già da febbraio, poiché la ripresa vegetativa è precoce.

Parassiti e malattie

ragnetto rosso.

Moltiplicazione

Per talea apicale.
Le piantine sono già in condizioni di fiorire e fruttificare.
Avvertenza: non si sa con certezza se il corbezzolo contiene sostanze tossiche, quindi meglio usare un po’ di cautela! I frutti sono simili a fragole.